La strategia di comunicazione del CdR: ristabilire il contatto tra i cittadini e l'Europa  


Il Comitato europeo delle regioni (CdR) punta a ripristinare la fiducia dei cittadini nell'Unione europea. Composto da responsabili politici eletti a livello regionale o locale, il CdR, assieme alle altre istituzioni dell'UE, è legittimato a contribuire a questo compito. In tale contesto, il CdR ha adottato una strategia di comunicazione quinquennale per il periodo 2015-2020 che pone l'accento sulla necessità di un approccio alla comunicazione più coordinato, aperto, bidirezionale e partecipativo, allo scopo di ristabilire il contatto tra i cittadini e l'Europa.

I membri del CdR hanno una funzione di primo piano nella strategia di comunicazione del CdR e nel suo sforzo di comunicare l'Europa. Essi infatti hanno la responsabilità di fornire informazioni e formulare dichiarazioni che rispecchino il punto di vista locale a livello dell'UE, e sono al tempo stesso i maggiori divulgatori dei messaggi istituzionali che il Comitato rivolge ai cittadini e alle istituzioni dell'UE.

Il CdR può apportare un valore aggiunto con attività di comunicazione dirette ai due principali gruppi destinatari delle sue attività, ossia gli enti regionali e locali e le istituzioni dell'UE. Il Comitato si avvarrà inoltre degli accordi (attuali e futuri) con le altre istituzioni dell'UE, per esempio collaborando con i servizi della Commissione europea, del Parlamento e del Consiglio dell'UE che si occupano di comunicazione.

Per maggiori informazioni consultare la Strategia di comunicazione del CdR per il periodo 2015-2020, che sarà attuata mediante piani di comunicazione annuali che definiscono un numero limitato di priorità tematiche.

Mentre il piano di comunicazione 2016 metteva in evidenza la promozione dell'occupazione, della crescita e degli investimenti, la dimensione territoriale del bilancio dell'UE e il sostegno della stabilità mondiale attraverso la cooperazione regionale e locale, il piano di comunicazione 2017 propone di dar seguito agli sforzi avviati nel 2016 e di continuare la riflessione sull'Europa per ristabilire la fiducia nell'UE. Seguendo questa strada, il piano di comunicazione 2018 incoraggia ulteriormente il dibattito sul futuro dell'UE, delle sue finanze e dell'elaborazione delle sue politiche, sulla base dei dati locali e regionali. Di recente pubblicazione, il piano di comunicazione per il 2019 è volto a dimostrare che le regioni e le città sono fondamentali per costruire un'Europa coesa, inclusiva e sostenibile e, pertanto, che al CdR deve essere riconosciuto un ruolo più incisivo nel processo decisionale dell'UE.

Per ulteriori informazioni contattateci all'indirizzo communication@cor.europa.eu

Final Evaluation Report of the 2015-2020 Communication Strategy of the European Committee of the Regions (full report and executive summary)

Full report | Executive summary

Informazioni correlate