News  
ExtentedCQWP
I leader regionali e locali esortano gli Stati membri ad adottare rapidamente il bilancio e il piano di ripresa dell'UE per proteggere i cittadini e aumentare la resilienza delle comunità locali
I leader regionali e locali esortano gli Stati membri ad adottare rapidamente il bilancio e il piano di ripresa dell'UE per proteggere i cittadini e aumentare la resilienza delle comunità locali
Press release02.07.2020 | Cohesion policy reform;EU annual budget;Multi-annual financial framework (MFF);Urban policy;Territorial cohesion;Cross-border and territorial cooperation;European Structural and Investment Funds;Financial instruments for cohesion;
Due settimane prima di un vertice europeo d'importanza cruciale, il Comitato europeo delle regioni – l'assemblea degli enti regionali e locali dell'UE – invita gli Stati membri a raggiungere un accordo tempestivo ed equo sul quadro finanziario pluriennale (QFP) e sul piano Next Generation EU . In una risoluzione e un dibattito con Johannes Hahn, Commissario europeo responsabile del Bilancio e dell'amministrazione, le regioni e le città hanno chiesto che la coesione diventi la bussola per tutte le politiche dell'UE e che l'attuazione dei programmi dell'UE si basi su responsabilità e partenariati condivisi. "Nonostante il ruolo riconosciuto alla politica di coesione nel piano di rilancio, esso funzionerà solo se ci sarà un ancoraggio territoriale. Ad oggi, la sua governance non contempla un vero coinvolgimento delle regioni nella definizione dei piani di investimento, che sono nazionali, e nella loro attuazione. Le risorse sono assegnate agli Stati membri senza alcun vincolo di destinazione territoriale, lasciando ai governi nazionali piena libertà di decidere a quali aree allocarle" ha dichiarato Enrico Rossi (IT/PSE), presidente della Regione Toscana. 
Per calibrare e attuare meglio il piano di ripresa da 750 miliardi di euro, le regioni e le città dell'UE sono pronte a lavorare con il commissario europeo per il Mercato interno alla creazione di nuove piattaforme online
Per calibrare e attuare meglio il piano di ripresa da 750 miliardi di euro, le regioni e le città dell'UE sono pronte a lavorare con il commissario europeo per il Mercato interno alla creazione di nuove piattaforme online
Press release02.07.2020 | Economic and Monetary Union (EMU);Entrepreneurship;Financial markets;Industrial policy;Internal market;Investment policy;Europe 2020 Strategy;Long-term strategy for investment, growth and jobs (renewed Europe 2020);Trade (incl. TTIP);Taxation;Sub-national finance;State aid and competition;SME policy;Services of general economic interest;
In un dibattito con il commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton, i membri del CdR hanno posto in evidenza gli ottimi risultati della piattaforma online sulla Covid-19, creata dal CdR per consentire ai governi locali e regionali di condividere le loro buone pratiche in materia di risposta alla pandemia. Sulla scorta di questo esempio positivo, i membri del CdR hanno proposto al commissario Breton di promuovere insieme la digitalizzazione e l'uso innovativo delle piattaforme online per sostenere l'azione della Commissione europea in settori strategici quali i trasporti, il turismo, i servizi sociali e l'istruzione. L'assemblea delle regioni e delle città dell'UE ha inoltre chiesto un maggiore sostegno per rilanciare l'industria del turismo, sottolineando in particolare il ruolo essenziale degli scali aeroportuali regionali e delle compagnie aeree che li utilizzano. I leader regionali e locali hanno fatto notare che l'emergenza sanitaria ha sì spronato ad adottare soluzioni digitali e innovative ma ha anche messo a nudo gravissimi e persistenti divari digitali. 
Informazioni correlate